Marmellata di Arancia Rossa BIO

In questo articolo vi presentiamo la nostra elegantissima Marmellata di arancia rossa biologica.

Denominazione: Marmellata di Arance Rosse Bio

Ingredienti: Arance rosse da agricoltura biologica, Zucchero di canna biologico.

Certificazione: Prodotto Biologico Controllato da SUOLO & SALUTE S.r.l.

Confezionamento: vasetti di vetro da 230g. Le capsule con il flip garantiscono una maggiore sicurezza igienica.

Durata del prodotto e condizioni raccomandate di stoccaggio: la confezione integra si conserva in buono stato fino a circa 30 mesi dalla data di produzione, se lo stoccaggio avviene in luogo fresco, pulito e asciutto. Il prodotto va conservato lontano da fonti luminose e di calore perché esso non contiene alcun conservante artificiale a effetto antiossidante.

Di seguito riportiamo i dati nutrizionali calcolati su 100g di Marmellata di Arancia Rossa BIO:

Valore energetico: 261 Kcal – 1095 Kj

Grassi: 0,2 g di cui acidi grassi 0g

Carboidrati: 67,8g di cui zuccheri 67,8

Fibra alimentare: 1,4g

Proteine: 0,6g

Sale: 8 mg

AROMI – COLORANTI – CONSERVANTI -ALLERGENI – OGM : Assenti

Un po’ di notizie sulle arance rosse!

L’arancia rossa è considerata un frutto estremamente importante per la salute e utile nella prevenzione delle malattie degenerative (tumori) in virtù delle proprietà antiossidanti delle sostanze pigmentate di cui è ricca (antociani).

Esistono diverse varietà di questo prezioso frutto, e tutte sono coltivate per lo più esclusivamente in Sicilia.

Ve ne presentiamo qui di seguito i più illustri rappresentanti.

Tarocco Gallo IGP

Agrume – Arancia a polpa rossa

Matura fra Dicembre e Aprile.

Il Tarocco Gallo IGP è uno dei principali esemplari di arancia rossa siciliana: questo frutto fece il suo ingresso in Italia solamente nel XVII sec, importata dalla Cina da parte di un monaco gesuita. Una loro raffigurazione dell’arancia rossa ci è giunta da parte del pittore Bartolomeo Bimbi che eseguì le sue opere al servizio dei Granduchi di Toscana a cavallo tra il XVII ed il XVIII secolo.

Arancia di grosso calibro, il Tarocco Gallo è una varietà pregiata dotata di aroma fragolato. È l’arancia siciliana più apprezzata in Italia e la più venduta all’Estero. Il mercato ne apprezza il colore screziato, la bassa acidità e le sue proprietà tecnologiche.

La buccia del Tarocco Gallo è sottile e liscia, dallo spessore medio o anche sottile. Il colore è giallo arancio e tende al rosso su oltre la metà della superficie.

Privo di semi, è molto resistente ai trasporti, viene coltivato principalmente nella provincia di Catania, dove risiede il motivo della vera particolarità di questa varietà. La pigmentazione, che dipende molto dal grado di maturazione dell’agrume e che lo rende unico, è dovuta all’attivazione di uno specifico gene in seguito all’esposizione della pianta alle escursioni termiche fra il giorno e la notte dovute alla comparsa della neve sull’Etna.

 

Moro

Dalla pianta d’arancio che produce i frutti della varietà MORO, si raccolgono arance di diverse dimensioni, che vengono distinte in funzione del loro calibro.

Il calibro in tempi non molto recenti veniva determinato e le arance selezionate in conseguenza del fatto che le arance venivano stipate in un certo tipo di casse che oggi non sono più in uso.

La forma di questo agrume pregiato è tendenzialmente globosa – ovoidale.

Lla buccia è di colore arancio con sfumature rossastre più marcate su un lato del frutto.

La polpa è di colore rosso vinoso a maturazione completa.

La varietà di arancia rossa Moro è meno conosciuta in Italia che all’estero. Il mercato degli USA ne acquista grandi quantità ogni anno.

Alcuni sli scienziati da anni stanno cercando di clonare questo prodotto ma, fino ad oggi, senza successo.

Sebbene la pianta dell’arancia rossa Moro possa essere messa a dimora in qualunque paese che abbia le stesso clima della Sicilia, essa non dà in quei territori gli stessi frutti che si ottengono quando essa è coltivata sui terreni a sud dell’Etna. L’arancia rossa della varietà Moro è un frutto unico nel suo genere e può essere solo prodotto con le sue caratteristiche più pregiate esclusivamente nel territorio di Lentini, un paese nella provincia di Catania.

Una logica di mercato troppo orientata a premiare l’aspetto a discapito delle qualità nutritive del prodotto ha relegato, nel corso degli ultimi vent’anni, l’arancia rossa Moro a frutto di secondo livello rispetto ad altre varietà che producono frutti più regolari ed uniformi.

Sanguinello

L’ultima varietà di arancia rossa che qui vogliamo presentarvi è la varietà Sanguinello.

Le sue caratteristiche agronomiche, nutritive e tecnologiche fanno anche di questo frutto una risorsa preziosa per l’agricoltura siciliana (ottima, fra l’altro, la marmellata che se ne ottiene).

  • La forma del frutto si definisce globosa o obovata. Il colore della buccia è arancio, anche in questo caso con sfumature rosse più marcate sul lato maggiormente esposto ai raggi solari.
  • La polpa è di colore arancio scuro con intense screziature rosse.
  • I frutti maturi hanno mediamente un diametro di 60/68 mm.
  • La resa in succo a seguito di spremitura meccanica è sempre superiore al 40% (valore determinato mediante spremiagrumi con birillatrice).
  • Il contenuto minimo di solidi solubili totali nel succo di questa pregiata arancia rossa è di 10,0 (espresso in gradi Brix), mentre il rapporto minimo di maturazione è di 8,0 (determinato come rapporto grado Brix/acidi espressi come acido citrico anidro).